Effetto Apple: anche Cisco punta su Napoli

Effetto Apple: anche Cisco punta su Napoli

di Silvia Semonella

Ormai, sono all’ordine del giorno gli stilisti, le multinazionali e le aziende che scelgono Napoli per i propri progetti.

Dopo Dolce&Gabbana ed Apple, anche Cisco ha deciso di puntare sul Mezzogiorno, in particolare su Bagnoli.

Il leader del networking delle reti infrastrutturali per la comunicazione wireless ha, infatti, intensificato le visite in loco e i contatti con Città della Scienza per porre le basi per la nascita di un centro di formazione.

Per ora, in realtà, si tratta solo di una possibilità, ma la Cisco non è nuova alla collaborazioni con il sito di Coroglio.

Da ben tredici anni la start up campana Consorzio Clara recluta personale per la multinazionale e lo forma: proprio qui sono nati i primi talenti campani del networking. Ed è sulla base del successo di questa collaborazione decennale che la Cisco potrebbe pensare di fondare la sua scuola di formazione a Bagnoli.

Fonte: fullhdpictures.com

Fonte: fullhdpictures.com

Inoltre, anche il manager del colosso cinese Huawei ha avuto modo di visitare Città della Scienza nell’ambito della settimana di innovazione Italia-Cina, ospite del Fab Lab, l’officina della tecnologia che da poco più di un mese ha aperto, a pochi passi dal sito di Coroglio.

Wu Janjun, direttore tecnico, ha avuto modo di assistere ai tanti progetti innovativi presentati nel corso della manifestazione, afferenti a vari settori: fashion design, costruzioni avanzate, biomedica, robot manifacturing e tanto altro.

Non si parla ancora apertamente di investimenti, ma l’interesse c’è.

Quindi, sempre più possibilità di crescita imprenditoriale all’orizzonte per Napoli, che sta tornando alla ribalta del panorama economico mondiale.

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!