Estate a Napoli: 5 cose da fare

Estate a Napoli: 5 cose da fare

Napoli è una città che riesce ad incantare chi ci vive e chi la visita in ogni stagione, ma l’estate partenopea, con il suo clima e i suoi odori, è il periodo perfetto per godersi al meglio le sue bellezze. In questo articolo vedremo quali sono le 5 cose da fare in città durante la stagione estiva

Estate a Napoli: una passeggiata nei tour archeologici

Tra le cose da non perdere in un’estate napoletana ci sono i tour archeologici nelle rovine delle città di Pompei ed Ercolano. Si tratta di un vero e proprio incontro con la storia, alla scoperta dei popoli che hanno abitato su questa terra. Le due città colpite dall’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. non sono le uniche ad ospitare le tracce del passato. Infatti, si possono trovare bellissimi templi e strutture antiche anche a Paestum e nel complesso Pausylipon. 

Per vivere un’esperienza davvero unica, può essere un’ottima idea effettuare i tour di notte, quando le bellezze archeologiche unite all’atmosfera suggestiva notturna danno vita ad uno spettacolo meraviglioso

Dal kayak alla Gaiola al trekking urbano 

Per chi nonostante il caldo non riesce proprio a rinunciare all’attività fisica, Napoli offre tante opportunità. Si può ad esempio optare per delle escursioni in kayak alla Gaiola, uno dei posti più belli della città. Le escursioni possono essere organizzati in gruppo con delle guide, ma si possono fare anche da soli. Oltre a mantenersi in forma per l’estate, questa attività permetterà di scoprire anche la straordinaria area marina protetta del Parco Sommerso della Gaiola.

In alternativa, Napoli offre anche tanti percorsi dove poter fare trekking urbano. Tra questi ci sono ad esempio i Gradini del Petraio, che collegano due dei castelli più importanti della città, il Castel Sant’Elmo e Castel dell’Ovo. Ci sono poi i Gradini Cinesi, che dal Vomero portano a Capodimonte e viceversa. La salita Villanova, invece, è un percorso che si trova a Posillipo. 

Per gli amanti della corsa o dello yoga, la scelta migliore è scegliere uno dei tanti parchi della città, come ad esempio il Parco Virgiliano, situato a Posillipo, o il Bosco di Capodimonte.

Immergersi nella cultura partenopea

Napoli è sinonimo di cultura e in città sono tanti i musei dove poter toccare con mano la storia. Tra questi, va menzionato il Museo Archeologico Nazionale, il più importante complesso in cui sono conservati i reperti dell’età romana. Il museo è suddiviso in tre sezioni, corrispondenti a tre diverse collezioni: Farnese, Pompeiane e la Sezione Egizia. Contiene poi le Collezioni Epigrafica e Numismatica, la Sezione Topografica dalla Preistoria agli Etruschi, la Stazione Neapolis e il Salone della Meridiana. 

Da non perdere anche il Museo di Capodimonte, situato all’interno dell’omonimo bosco. Si tratta della pinacoteca più importante della città, dove è possibile accedere alle opere di grandi artisti, come Raffaello o Botticelli. Nella Galleria Napoletana sono inoltre conservate le opere di Simone Martini, mentre invece nella sezione di Arte Contemporanea si trova il famoso Vesuvius di Andy Warhol. Meritano una visita anche l’Armeria Borbonica e la Galleria delle Porcellane. 

Infine, in questo viaggio tra la cultura napoletana non può di certo mancare una visita alla celebre Cappella Sansevero, dove è conservata la scultura di Giuseppe Sanmartino nota in tutto il mondo: il Cristo Velato. Oltre a quest’opera, però, ci sono anche tante altre sculture da vedere, come ad esempio le Macchine Anatomiche e le Statue della Pudicizia. 

Gustare lo street food di Napoli 

Napoli è nota nel mondo per essere una capitale della cultura culinaria, una terra dove è possibile assaggiare cibi unici e gustosi. Cosa c’è di meglio quindi che abbandonarsi ai sapori della città durante un soggiorno estivo? A tal proposito, Napoli offre tante possibilità, essendo possibile trovare ad ogni angolo chioschi o piccoli locali dove sono esposti i prodotti tipici, dalla pizza fino al cuoppo di fritture. Non mancano poi le pasticcerie dove poter mangiare i tanti dolci della tradizione napoletana. 

Una visita alle isole 

Cose fare in estate a Napoli? Sicuramente anche una gita nelle sue splendide isole. A Capri le bellezze da vedere sono tante, dai Faraglioni alla piazzetta, fino alla famosa Spiaggia di Marina Piccola. Lo stesso vale anche per Ischia, dove non bisogna perdersi il Borgo di Sant’Angelo, il Castello Aragonese, i Giardini Poseidon terme e la Villa Arbusto. Ma il 2022 è senza dubbio l’anno di Procida, eletta Capitale della cultura di quest’anno. Sull’isola si potranno accedere a tanti eventi e manifestazioni, immergendosi appieno nella cultura di questo straordinario angolo di paradiso. Oltre alle tre isole appena citate, meritano di essere visitati anche i piccoli isolotti che si trovano a Napoli, come ad esempio Nisida e Vivara

Previous Idee regalo per gli amanti dei viaggi

About author

You might also like

Curiosita' 1Comments

Scale Massimo Troisi

di Simona Vitagliano “Lunedì, mi lasciasti in quell’angolo così” cantava Pino Daniele. Noi quelle scale le abbiamo lasciate “così”, nell’incuria e nell’anonimato. E intanto sono passati vent’anni. Poi un’associazione si è

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!