Giardini Poseidon – Il Parco Termale più grande d’Ischia

Giardini Poseidon – Il Parco Termale più grande d’Ischia

di Alessia Giannino

Giardini Poseidon è situato nel comune di Forio ed è il parco termale più grande dell’Isola d’Ischia, con più di venti piscine e un centro benessere attrezzatissimo. Esso affaccia sulla baia di Citara ed è costituito da sei ettari modellati a gradoni secondo il sistema del terrazzamento, collegati tra loro attraverso scalini e viali circondati dal verde. Una delle caratteristiche dell’Isola, infatti, è proprio la bellezza della natura e dei paesaggi. Le proprietà benefiche e curative delle acque termali d’Ischia sono note ormai da 2500 anni e, infatti, ogni anno il parco attrae tantissime persone che trovano beneficio nell’Isola più ricca di acque termali d’Europa.

Uno degli eventi che ha fatto la fortuna delle acque termali ischitane è da cercare nei secoli passati, quando nel 1538 tra Baia e Pozzuoli. in una sola notte, un tremendo sisma fece nascere la collina del Monte Nuovo. Questo evento sconvolse l’intero bacino termale flegreo, facendo inaridire la portata delle fonti calde. Coloro che andavano a curarsi alle terme flegree scoprirono l’isola vicina, che in breve tempo divenne una meta molto ambita.

I Giardini Poseidon furono fondati negli anni ’60 del Novecento da Gernot Walde, un medico tedesco che riuscì a creare un concetto di Parco Termale “moderno”, prendendo come ispirazione la natura che lo circondava e svincolando le cure termali da una concezione unicamente terapeutica, per mettere in risalto le capacità delle acque di dare benessere.

Negli anni ’70 l’industriale Ludwig Kuttner rilevò i giardini e cercò di continuare il progetto iniziale. Così, attraverso l’aiuto dell’architetto Zollinger, il parco fu ridisegnato e da quel momento in poi nacque il mito dei Giardini Poseidon, parco termale frequentato da persone di tutto il mondo.

Nel 1982 Anton Staudinger acquistò i Poseidon, iniziando una grande campagna di investimenti tesi a migliorare il parco. Nel 1998 Anton morì, lasciando le redini alla moglie Lucia Pilz e ai suoi cinque figli. Dal 2007 i Giardini Poseidon sono al comando della terzogenita di Staudinger, Lucia Maria Veronika Beringer, affermato architetto, che da dieci anni porta avanti, attraverso rinnovamenti e evoluzioni, il parco. Sotto la sua guida i Giardini Poseidon hanno conosciuto anche un rinnovamento nella natura e nella filosofia ambientale. Grandissima attenzione, infatti, viene data alle piante, da quelle spontanee ai fiori, presenti in ogni angolo del parco e curati da personale specializzato.

È proprio questo ambiente fatto di piante ed acque termali che danno quel senso di relax, perfetto per chi ha bisogno di staccare la spina.

Booking.com

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!