I tifosi del Napoli finiscono sul quotidiano inglese The Guardian

I tifosi del Napoli finiscono sul quotidiano inglese The Guardian

di Simona Vitagliano
the guardian

Screenshot dall’articolo del The Guardian

Un’iniziativa partita da Facebook quella che è arrivata prima allo Stadio San Paolo e poi lontano, addirittura in Inghilterra, su una pagina del quotidiano The Guardian.

L’appello lanciato dalla pagina “Quelli dal sangue Azzurro” recitava:

#SiamotuttiKalidou Appello comparso sulla pagina facebook “QUelli dal sangue Azzurro”

E così è stato. Allo stadio erano in tantissimi a mostrare la foto del giocatore Koulibaly, così tanti da scomodare addirittura un giornalista del The Guardian, che ha scritto un bell’articolo sulla solidarietà dei tifosi napoletani.

I tifosi del Napoli hanno espresso una dimostrazione di solidarietà a Kalidou Koulibaly domenica, indossando maschere raffiguranti il difensore, dopo che il ventiquattrenne senegalese è stato oggetto di abusi razziali da parte di tifosi della Lazio mercoledì.

La partita giocata allo Stadio Olimpico di Roma è stato sospesa per circa tre minuti dopo ripetuti fischi da parte dei tifosi laziali quando Koulibaly ha toccato palla. Il Napoli avrebbe continuato vincendo la partita 2-0 e rimanendo al vertice della Serie A, ma la Lazio è stata successivamente multata per una somma di € 50.000 con il divieto per i suoi tifosi di presenziare allo stadio per le prossime due partite di campionato in casa.

I tifosi del Napoli hanno risposto domenica, prima della partita della loro squadra con il Carpi, con migliaia di maschere distribuite dal gruppo di tifosi ‘Quelli del Sangue Azzurro’ allo Stadio San Paolo.

Booking.com

“Tutti a Napoli sono offesi da quello che è successo alla nostra giovane stella. Per questo vogliamo dare il nostro pieno sostegno a Koulibaly “, si legge in un comunicato del gruppo, che ha mostrato anche striscioni con altri messaggi di sostegno per l’ex giocatore del Genk, che ha firmato per il Napoli nel 2014.

Koulibaly aveva già ringraziato coloro che lo avevano sostenuto il mercoledì in un post sui social media . “Ringrazio i miei compagni, il pubblico e i nostri tifosi, che sono stati di grande aiuto contro questi brutti cori. Voglio ringraziare tutti per i messaggi di solidarietà che ho ricevuto “, ha scritto giovedi.

Koulibaly ha iniziato la partita di domenica in difesa (…) “.

Sicuramente i napoletani sono tristemente “abituati” a cori e canti razzisti, ma stavolta hanno dato dimostrazione di grande solidarietà, correttezza e, soprattutto, di un grande cuore.
Ed è una soddisfazione essere arrivati così lontano con questo gesto!

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!