Il mercato del pesce a Napoli

Il mercato del pesce a Napoli

La cura che i napoletani hanno per le tradizioni è encomiabile, ve ne sono alcune che esistono quasi invariate da decenni e questo aggiunge continuamente anni di storia alla città partenopea.

I periodi che hanno il più alto numero di tradizioni soprattutto a livello culinario sono Pasqua e Natale, qui infatti è il pescato l’alimento più ricercato.

Sono molti i mercati del pesce di Napoli, la maggior parte dei quali sono storici e si parla di 6-700 anni di storia.

Tra i più antichi e i più frequentati c’è quello che si trova a Porta Capuana (in direzione di Porta Nolana) meglio conosciuto dai locali come “n’copp’ ‘e mmur” (sulle mura) che è attivo da moltissimi anni ed è diventato parte integrante della cultura e tradiozione napoletana.

La vicinanza al mare di questo mercato garantisce la freschezza dei prodotti che sono infatti ottimi e con un’infinità di scelta.

Comprare in questo mercato è una di quelle attività che ti fanno tornare indietro nel tempo con la mente e ti avvicinano alle radici più intime della città, dove cibo, odori, gente e voci creano un’esperienza unica.

Il mercato è molto vivace ma nonostante questo quando è affollato i compratori si mettono in fila ordinati aspettando il proprio turno e cercando di percepire con l’occhio i migliori affari, ma attenti a frequentarlo il 23 Dicembre, per la quantità di gente è quasi impossibile camminarci, anche se pure questo fa parte della tradizione.

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!