Il National Geographic nomina il borgo di Sant’Angelo d’Ischia il più bello d’Italia

Il National Geographic nomina il borgo di Sant’Angelo d’Ischia il più bello d’Italia

di Annina D'Ambrosio

Un reportage di National Geographic  dal titolo L’incredibile isola italiana di cui non avete mai sentito parlare è dedicato interamente all’isola d’Ischia, in particolare al bellissimo borgo di Sant’Angelo.

Situato a sud dell’isola, il borgo è stato definito come il più bello d’Italia: tantissime sono le bellezze naturali che è possibile ammirare visitando questo luogo magico.
Sant’Angelo è uno dei borghi più caratteristici dell’isola di Ischia e fa parte del comune di Serrara Fontana. Nasce come villaggio di pescatori e, dagli anni ’50, si è trasformato in uno dei centri più raffinati della Campania, un punto di ritrovo “chic”, ogni anno meta irrinunciabile di numerosi turisti e personaggi dello spettacolo che lo scelgono per trascorrere piacevoli giornate d’estate.
Sant’Angelo è ricca di bellezze paesaggistiche: ci sono diverse spiagge caratteristiche come, ad esempio, la Spiaggia di Cavagrado, situata in una insenatura molto particolare, che presenta sabbie a granelli doppi e fondoli cristallini; In alcuni punti l’acqua è calda in mare.

Caratteristica è anche la Spiaggia delle Fumarole, così chiamata poichè la sabbia è bollente grazie a getti di vapore che provengono dal sottosuolo. In questa zona l’attività termale e vulcanica dell’isola si presenta in maniera palese.

L’acqua è spettacolare e vale davvero la pena visitare in lungo e in largo l’isola e scoprirne le spiagge più particolari. Sant’Angelo è un piacere per gli occhi: in particolare, al centro del borgo, si susseguono casette colorate  con finestre semicircolari e, passeggiando per i suggestivi vicoli, non è raro trovare case bianche e azzurre con portoncini in legno verniciati che ricordano alcune città della Grecia.
Sant’Angelo è una zona tranquilla, frequentata ma non caotica, frizzante di giorno e molto romantica di sera. Al centro, zona pedonale, ci sono tanti ristoranti eleganti presso cui è possibile assaggiare gustosi piatti a base di pesce fresco ma anche piatti tipici della cucina ischitana, come il liquore alla rucola o il coniglio all’ischitana.
Nel servizio di National Geographic, la giornalista Tara Isabella Burton ha esaltato le bellezze naturali, architettoniche e le rinomate piscine termali naturali dei parchi.
La giornalista è legata a Sant’Angelo dall’infanzia e, infatti, racconta: “Sono cresciuta tornando regolarmente qui. Ho visto crescere il cuoco e la proprietaria del ristorante “Da Emanuela”, che cucina pietanze con le fumarole, e generazioni di gattini diventare gatti”.
Il piccolo borgo, che ogni anno affascina milioni di turisti da tutto il mondo, viene definito nella conclusione «il borgo più bello d’Italia, un luogo dove tutti conoscono il tuo nome».
Quella di Sant’Angelo è una bellezza che conquista e fidelizza: “I turisti, in particolare italiani e tedeschi, si legano visceralmente al villaggio e vi tornano, ogni anno”.
L’articolo regala anche una serie di suggestioni: la passeggiata dal mare alla cima del monte Epomeo, per gustare le specialità dell’isola, a cominciare dal coniglio con i pomodorini, le terme di Cavascura risalenti all’epoca romana ed elogiate persino da Cicerone.
Insomma, una dichiarazione d’amore, un’esaltazione delle bellezze di questo borgo marinaro ed un invito a scoprire con i propri occhi le bellezze che questo incantevole posto offre.

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!