La costiera diventa accessibile a tutti

La costiera diventa accessibile a tutti

di Simona Vitagliano

Fonte: Freemo

Un articolo commovente, quello apparso su La Repubblica qualche settimana fa, corredato da immagini poetiche che fanno riflettere e… sognare.

Sognare un futuro diverso e tante possibilità nuove anche per chi, fino a questo momento, sentiva precluse una serie di “strade”, dalla vita, a tutti gli effetti.

Ci sono, infatti, escursioni che per molto tempo sono state impensabili da riservare ai disabili, come quelle previste nei territori della Penisola Sorrentina, da sempre meta di turisti da tutto il mondo ma lontana mille miglia, idealmente, dai suoi stessi residenti con difficoltà motorie.

Ecco, quindi, che finalmente qualcosa si è mosso: quei panorami, oggi, grazie ad una “pensata geniale”, sono a disposizione di tutti, ma proprio di tutti davvero!

Cos’è “Joelette”

L’idea è di Nino Aversa che, grazie all’aiuto di Luigi CasablancaMario Esposito e alle donazioni organizzate, raccolte e ricevute dai cittadini della costiera, ha realizzato lo strumento necessario perchè ciò avvenisse.

Questo strumento si chiama Joelette ed è, come rivelato da Repubblica: “una carrozzina monoruota che consente anche a chi ha problemi di deambulazione di arrivare ai belvedere più apprezzabili, nei luoghi del Grand Tour che diventano, oggi, a misura di disabile“.

Sorrento senza barriere” festeggia e, con lei, tutta la residenza peninsulare.

Per avvalersi di Joelette bisogna mettersi in contatto con l’associazione sportiva di Massa Lubrense “Pronti si parte”, disponibile da Febbraio per accompagnare i disabili (ma anche gli anziani con problemi di deambulazione) persino nei sentieri più complessi.

Infoline: 328 0031306.

Buona escursione!

Fonte: Freemo

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!