La fenestrella a Marechiaro

La fenestrella a Marechiaro

 

‘A fenestella e Marechiaro è uno dei luoghi più belli di Napoli. Situata nel quartiere di Posillipo, nella zona di Marechiaro, essa si affaccia su tutto il golfo della città e ha fatto innamorare migliaia di persone, ispirando poesie.

Marechiaro è un piccolo borgo caratteristico, famoso in tutto il mondo sia per i suoi ristoranti tipici che affacciano sullo splendido panorama del golfo e sia per il caratteristico “Scoglione”Da Marechiaro inoltre si può ammirare la vista panoramica di tutta Napoli, del Vesuvio, fino ad arrivare alla penisola sorrentina e all’isola di Capri che compare esattamente di fronte alla tipica spiaggetta del borgo.
Il particolare che più ha contribuito al mito di questo borghetto è proprio ‘a  Fenestella (in italiano finestrella).
La leggenda narra che il poeta e scrittore napoletano Salvatore Di Giacomo, vedendo una piccola finestra sul cui davanzale c’era un garofano, ebbe l’ispirazione per quella che poi è diventata una  delle più celebri canzoni napoletane: Marechiare.
La musica è di Francesco Paolo Tosti che creò dai versi della  splendida poesia del poeta, una meravigliosa melodia.
Secondo una leggenda Tosti dovette pagare a Di Giacomo, non si sa se per gioco e per scommessa, una sterlina d’oro per i suoi versi.

Se vi trovate  a Napoli e volete sorprendere la vostra innamorata, portatela a Marechiaro, è il luogo più romantico che ci sia. Ma andate di sera per vedere cosa succede in quel posto magico Quanno spónta la luna a Marechiaro“.
Da Marechiaro partono anche dei gozzi per raggiungere lo “Scoglione” e concedersi un bagno respirando la brezza romantica del luogo.
Oggi sulla celebre finestra c’è sempre un garofano fresco sul davanzale, oltre ad una lapide celebrativa in marmo bianco con sopra inciso lo spartito della canzone e il nome del suo autore.

 

 

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!