La Pasticceria Poppella non si arrende: dopo l’agguato è nato il “Proiettile Babà”

La Pasticceria Poppella non si arrende: dopo l’agguato è nato il “Proiettile Babà”

di Annina D’Ambrosio

Qualche giorno fa la celebre Pasticceria Poppella, nel cuore di Napoli, è stata bersaglio di un agguato: 4 colpi di pistola sono stati sparati contro la vetrina del locale tra le 7.30 e le 8 del mattino, orario in cui i bambini vanno a scuola e le attività commerciali iniziano una nuova giornata di lavoro. Un evento che ha scosso molti, non solo gli abitanti del Rione Sanità. Il proprietario, Ciro Poppella, dopo la rabbia per l’ingiustizia subita, ha ringraziato tutti i suoi sostenitori con un post sulla pagina Facebook ufficiale della pasticceria: “È stata una giornata “particolare”, una giornata in cui tutte le emozioni hanno attraversato i nostri cuori e le nostre menti. Abbiamo avuto rabbia, dolore, voglia di mollare e forza di resistere. Poi abbiamo sentito il vostro calore e il vostro amore. Andiamo avanti!!!”.

Fonte: pagina facebook Poppella

Diverse manifestazioni di solidarietà, affetto e vicinanza sono giunte alla famosa pasticceria napoletana, anche dal giornalista Roberto Saviano che, in un post sul suo profilo Facebook, ha denunciato l’assenza dello Stato.  Inoltre, nel quartiere Sanità, ha avuto luogo un Carnevale particolare, dedicato alla lotta alla violenza, alla criminalità e al sostegno della legalità. Sono, infatti, scese in strada le scuole: bambini e insegnanti, indossando maschere di Carnevale e mostrando uno striscione con scritto “Ai proiettili preferisco i Fiocchi di Neve”, dolci con cui Poppella ha conosciuto un successo strepitoso, hanno espresso la loro vicinanza alla pasticceria.
Poppella ha deciso di reagire e non arrendersi, creando un nuovo prodotto: il Proiettile Babà, un babà “insolito” ma sicuramente delizioso, come tutti i dolci Poppella, simboli di eccellenza dell’arte pasticcera napoletana.
Questo il post con cui Poppella ha annunciato la nascita del Proiettile Babà:
Alla violenza rispondiamo con la dolcezza, con il “Proiettile Babà”, ringraziando tutti, dagli abitanti dello storico e nobile quartiere Sanità ai rappresentanti delle istituzioni, dai colleghi a tutti quelli che, da ogni parte del mondo, ci hanno sostenuto. #poppellanonmolla”.

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!