Modi di dire napoletani:“Nun sfruculià ‘a mazzarell’ ‘e San Giuseppe”

Modi di dire napoletani:“Nun sfruculià ‘a mazzarell’ ‘e San Giuseppe”

di Alessia Giannino

Nun sfruculià ‘a mazzarella ‘e San Giuseppe” è un modo di dire napoletano, che letteralmente vuol dire “Non danneggiare il bastoncino di San Giuseppe” e che si usa molto spesso per dire “gira alla larga”. San Giuseppe in questo caso c’entra molto poco, infatti la leggenda racconta di un fatto accaduto nel Settecento.

Si racconta che a Nicola Grimaldi, famoso tenore nel ‘700, fosse stato venduto da alcuni impostori un bastone di legno appartenuto a San Giuseppe, con il quale si diceva avesse accompagnato Maria alla Grotta di Betlemme, che aiutasse a scacciare il maligno dal corpo dei posseduti.

Quando il Grimaldi tornò a Napoli da Venezia, dove si era esibito al Teatro La Fenice, il bastone fu esposto nella sua abitazione, a Palazzo Cuomo alla Riviera di Chiaia, e fu messo in una nicchia, affinchè i napoletani potessero vederlo. Il tenore, conoscendo la curiosità del popolo napoletano, mise alla guardia del bastone un suo servitore, che doveva evitare che la gente prendesse qualche pezzetto e lo portasse via come souvenir. La richiesta era quindi quella di non “sfregolarla” o “sfruculiarla”.

Lo sfruculiamento del bastone fu utilizzato proprio come una richiesta di non danneggiare le cose o di non infastidire le persone. Da qui ne deriva il modo di dire, quando si incrociano persone fastidiose e moleste, che ti stanno addosso o ti provocano, anche in un momento sbagliato.

Booking.com

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!