Nasce Infinity, il rotolino di Pizza di Luigi D’Auria

Nasce Infinity, il rotolino di Pizza di Luigi D’Auria

di Alessia Giannino

Il maestro Luigi d’Auria, patron della pizzeria vomerese Mondo Pizza, sita in via Francesco Netti 1, qualche mese fa ha ideato un nuovo modo di fare pizza. Questa, infatti, non si consuma solo ed esclusivamente seduti al tavolo, ma è anche un cibo di strada, per cui ogni tanto è bene studiare le forme adatte a questo tipo di utilizzo.

Luigi d’Auria per questo motivo, ha adattato il disco di pasta alla forma classica degli involtini ed ha inventato Infinity: un rotolo di pasta di pizza farcito con prodotti di qualità, che ha riscosso molto successo. Quest’estate, pensando al caldo e alle tante persone che decidono di restare in forma per la prova costume, il maestro pizzaiolo ha deciso di ideare un rotolino versione “healthy, farcito con mozzarella, fior di latte “magra”, yogurt, pomodorini datterini e nuvole di ricotta, che rendono l’involtino ancora più leggero. Oltre ad un impasto lievitato moltissime ore e quindi più digeribile, Luigi d’Auria ha pensato a qualcosa che riprendesse l’alimentazione sana e soprattutto che ricordasse l’estate.

Infinity è un alimento che guarda avanti. Tradizione ed innovazione sono le parole d’ordine della pizzeria e del maestro pizzaiolo. Tutti gli ingredienti sono ovviamente di alta qualità ed i quantitativi sono equilibrati in modo tale che il prodotto finale sia piacevole al palato, sano e poco calorico. Per tutti quelli poco attenti alle calorie, ci sono, come abbiamo detto inizialmente, anche le versioni più golose di Infinity: parmigiana e fiordilatte; salsiccia, friarielli e fiordilatte; prosciutto cotto e fiordilatte; verdure (di stagione) e fiordilatte.

Mai condannare la pizza! E’ una pietanza completa e, se l’impasto è fatto a regola d’arte e gli ingredienti utilizzati per la farcitura sono di qualità, molto può essere consumata anche dagli sportivi o da chi segue un regime dietetico ipocalarico. Ad esempio il pomodoro, un must have della pizza, contiene vitamine, sali minerali e antiossidanti“. Queste sono le parole di Luigi d’Auria, figlio d’arte, appartenente alla terza generazione di un’importante famiglia di panificatori e pizzaioli. Dopo 22 anni di duro lavoro ha imparato ad associare le conoscenze organolettiche a quelle filosofiche concretizzando così il connubio tra arte e spirito. Esso è convinto che le emozioni interagiscano con la materia e l’energia, plasmandone la struttura invisibile. Ha ricevuto molti premi e riconoscimenti e ancora oggi continua a sperimentare ed inventare nuove pizze.

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!