San Gregorio Armeno:la via del presepe

San Gregorio Armeno:la via del presepe

Una strada dove si fondono storia e arte 

Come abbiamo detto nel precedente articolo,il presepe napoletano rappresenta un pilastro della tradizione natalizia partenopea.
A tal proposito, nel centro storico, nel cuore pulsante della città troviamo una delle strade più famose e caratteristiche, via San Gregorio Armeno.Denominata la via del presepe,per le sue numerose botteghe artigiane di presepi, pastori e tutto ciò che riguarda l’arte presepiale, è diventata oramai da anni la maggiore attrattiva per i turisti.
Questa strada, che popolarmente è chiamata San Liguoro,è una delle più antiche della città. Quando i Greci fondarono Napolil’antica Partenope, la edificarono con tre strade principali che percorrevano tutto il centro abitato (Via Sapienza, Via dei Tribunali, Via San Biagio dei Librai),e delle strade perpendicolari per collegarle e,una di queste strade perpendicolari era l’attuale Via San Gregorio Armeno.
Oltre a collegare due delle tre arterie principali, questa strada sbucava dritta nell’Agorà,il centro nevralgico della vita cittadina, situato nei pressi di Piazza S.Gaetano ed è per questo motivo che la via iniziò ad essere popolata dai più grandi artigiani e artisti, desiderosi della massima visibilità per il commercio delle loro opere.
Un’antica leggenda racconta che durante il periodo romano lungo la strada venne costruito un tempio dedicato a Cerere,la divinità della terra e fertilità e come buon auspicio per la stagione della raccolta era usanza donarle delle statuette in terracotta,fabbricate nelle botteghe vicine.San Gregorio Armeno è un luogo molto suggestivo, dove durante tutto l’anno si respira l’atmosfera magica del Natale.Passeggiando per questa via,percorsa su entrambi i lati da piccoli negozi e storiche botteghe,potrete ammirare la migliore arte presepiale al mondo,dove vengono realizzati presepi meravigliosi e preziosi pastori, alcuni davvero molto costosi.
I pezzi più pregiati sono spesso ispirati dalle scene del Presepe Cuciniello,conservato nel Museo di San Martino di Napoli,il quale rappresenta uno dei capolavori di arte presepiale napoletana del 700.
I pastori realizzati dagli artigiani napoletani rappresentano spesso delle vere e proprie opere d’arte popolare, realizzate a mano seguendo le tecniche tradizionali.
Altra caratteristica dei nostri abili ed esperti artigiani è che ogni anno creano delle statuine in miniatura di personaggi politici, star del mondo della musica e dello spettacolo,calciatori e tanti altri.Sono delle vere e proprio riproduzioni degli stessi e sono davvero uguali!
Oltre agli artigiani del presepe, in questa strada si concentrano molte altre altre attività artistiche e commerciali della città; ci sono infatti botteghe di scultori, argentieri e doratori.Lungo la strada,salendo dal decumano inferiore a quello maggiore, potrete visitare  la chiesa di San Gregorio Armeno,edificata intorno al X secolo.Questa Chiesa popolarmente conosciuta come chiesa di Santa Patrizia, è una chiesa monumentale di Napoli e costituisce uno degli edifici religiosi più antichi e importanti della città.

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!