“Zucca” si dice “cucozza”

“Zucca” si dice “cucozza”

Sono tanti i modi di dire nel dialetto napoletano e resta sempre affascinante e divertente cercare di capire perchè alcune parole vengano trasformate in altre. Oggi vi parliamo della zucca.
In napoletano zucca si dice “cucozza“, dal latino “cucutia”, che vuol dire appunto “zucca”. Sull’ etimologia della parola non si sa molto ma la “cucozza”fa parte della tradizione dei modi di dire napoletani.

Molta famosa è l’espressione “tutto il cucuzzaro”, pronunciata a da Totò nel film “Totò, Fabrizi e i giovani d’oggi” (1960), che pur non essendo propria della lingua napoletana ( usata principalmente nel sud e nel centro Italia), è molto conosciuta anche da noi.
La frase viene pronunciata durante un antico gioco per bambini chiamato,“gioco del cucuzzaro”. Secondo le regole, un bambino viene nominato, attraverso una conta, come cucuzzarocioè come capogioco temporaneo che ha il compito di dare il via all’ inizio del gioco ed assegnare ad ogni partecipante, le cocozze.

La cucina napoletana, inoltre, si avvale della cucozza per preparare ricette squisite, come  ‘a pasta ‘mmescata(pasta mista) ca’ cucozz’ e le trofie con cocozza e salsicce, una vera bontà!

 

You might also like

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!