La solidarietà dei napoletani ai tempi del coronavirus

Dalla spesa sospesa al panaro sospeso, le iniziative più originali e  generose made in Naples

Il grande cuore dei napoletani si è mostrato anche in questa emergenza sanitaria; nonostante la paura e il timore nei confronti del corona virus e le misure conseguenti volte al suo contrasto, sono stati numerosi e in tutti gli angoli della città episodi di grande solidarietà nei confronti dei  napoletani più deboli o sfortunati.

Al corso Garibaldi,nei pressi della Stazione centrale di Napoli è stata lanciata una raccolta fondi per dare un aiuto concreto ad una famiglia che versava in gravi difficoltà economiche e si  ritrovava a dormire in macchina da svariato tempo; in pochissimo tempo l’intero quartiere si è mobilitato e ha raccolto circa 800 euro più vestiti e generi alimentari e inoltre un residente della zona ha offerto la sua casa vacanza per concedere ospitalità in un momento così difficile come questo legato all’emergenza corona virus.

Iniziative simili si possono riscontrare anche sui gruppi facebook normalmente volti agli affitti per studenti e lavoratori  napoletani dove i proprietari hanno messo a disposizione gratuita gli appartamenti per il personale sanitario.

Ma tra le iniziative di solidarietà spicca sicuramente quella della “spesa sospesa sulla scia del celebre “caffè sospeso” infatti la prima municipalità di Napoli in collaborazione con la cooperativa sociale Lilliput ha pensato così di venire incontro alle esigenze dei napoletani più in difficoltà

Le modalità sono diverse e tutte estremamente semplici; è possibile sia una somma di denaro da sfruttare per la spesa a tutti gli esercizi commerciali e farmacie che aderiscono a tale iniziativa sia effettuare un bonifico bancario con la causale “ Spesa solidale Municipalità I” presso la Banca Etica – filiale di NAPOLI, iban: IT47F0501803400000000126363, intestato a Lilliput società cooperativa sociale onlus»

Inoltre per le famiglie che hanno necessità è possibile contattare direttamente il numero 081.7426504, attivo da lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.

Anche il comune di Napoli ha attivato un servizio whatsapp al numero 0817955555 che offre numerosi servizi a tutti coloro che sono completamente impossibilitati a muoversi o si trovano in condizioni domiciliari di estrema difficoltà

Infine spicca per originalità la trovata geniale del panaro solidale che è di fatto sospeso e calato giù dal balcone con annessa espressione celebre di Moscati: “ Chi può metta,chi non può prenda”, in questo modo chi ha maggiori possibilità lascia scorte di cibo a coloro che sono in difficoltà e non posso permettersi di fare nemmeno una piccola spesa.

 

Previous Quando la storia passa dai negozi e le botteghe della città
Next Le 3 cose da fare a Napoli almeno una volta

About author

You might also like

News 0 Comments

Festa del torrone e del croccantino

Quando: 6 7 8 dicembre e 13 e 14 dicembre 2014 Dove: San Marco dei Cavoti (Benevento) info: http://www.lafestadeltorrone.it/ https://www.facebook.com/pages/Festa-del-torrone-e-del-croccantino/865014713517736?fref=ts

Eventi 1Comments

Teatro San Carlo: prezioso gioiello partenopeo

di Annina D’Ambrosio Napoli spicca, tra le tante cose, per i numerosi primati culturali: per esempio, sul territorio partenopeo sono presenti ben 32 teatri. Il più celebre è, senza dubbio, il

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!